L’applicazione di varie forme di Intelligenza Artificiale nel settore sanitario costituisce una realtà in costante crescita, dalla diagnostica automatizzata, soprattutto nel settore della radiologia, al “robo-chirurgo”, sino alla prospettiva di protesi “intelligenti”. Ne derivano rilevanti interrogativi sia etici che giuridici, anche in termini di responsabilità (degli enti, degli operatori sanitari, dei produttori dei nuovi device medicali avanzati).

Se ne parlerà all’Accademia Nazionale di Scienze, Lettere e Arti di Modena il 25 novembre 2019, in un seminario al quale interverrà anche il Prof. Ruffolo, con una relazione dal titolo “Implicazioni giuridiche: il punto di vista dell’avvocato”.